skip to Main Content
Consiglio direttivo

Art. 15 – Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo è nominato dall’Assemblea dei Soci tra gli associati con una anzianità di iscrizione nel libro Soci non inferiore ad anni 2. Si compone di un numero dispari di Consiglieri da un minimo di tre ad un massimo di nove membri. Durano in carica tre anni e sono rieleggibili. Possono essere nominati membri del Consiglio Direttivo soltanto i Soci in regola con gli artt. 6,7,8,9 del presente Statuto. La cessazione della qualità di Socio comporta automaticamente la decadenza della carica di Consigliere Direttivo. Qualora vengano a mancare uno o più membri del Consiglio i componenti in carica possono provvedere alla nomina per cooptazione. I consiglieri cooptati restano in carica fino alla scadenza del consiglio che li ha nominati. Venendo a mancare la maggioranza dei consiglieri, quelli rimasti in carica devono convocare l’Assemblea per procedere a nuove elezioni.

Presidente: Antonella Ficini

Vice Presidenti: Francesco Casadei – Giancarlo Montico

Consiglieri:

  • Alessio Pennasilico
  • Andrea Violetti
  • Antonio Verardo
  • Filippo Bianchini
  • Giuseppe Lodeserto
  • Riccardo Chiolle
Collegio dei probiviri
Art. 20 – Collegio dei Probiviri
Il Collegio dei Probiviri viene eletto dall’Assemblea dei Soci.
Qualsiasi Socio con una anzianità di associazione di almeno sette anni consecutivi può candidarsi all’elezione per la carica di Probiviro, purché non ricopra altre cariche sociali o intenda candidarsi ad esse, sia in regola con tutti gli articoli statutari e non sia mai stato soccombente in un giudizio di violazione del Codice Deontologico.
Il Collegio dei Probiviri, in carica per tre anni, si compone di tre membri che sceglieranno tra loro il Presidente del Collegio con potere di rappresentanza.
La funzione del Collegio dei Probiviri è quella di controllare il rispetto delle norme statutarie, etiche e deontologiche da parte dei Soci e degli altri organi sociali, nonché di dirimere eventuali controversie che dovessero sorgere tra Soci ovvero tra Soci e organi sociali ovvero tra Soci e terzi, escluse quelle che per legge o per statuto competono ad altre entità giudicanti.
Il Collegio dei Probiviri opera in piena indipendenza e risponde, per il tramite dei suoi componenti, esclusivamente all’Assemblea dei Soci.
Il Collegio dei Probiviri agisce per propria iniziativa o su segnalazione, esamina e giudica secondo equità, in via arbitraria irrituale e senza formalità di procedura, trasmettendo quindi il proprio insindacabile giudizio al Consiglio Direttivo che adotterà gli opportuni provvedimenti attuativi.
Gianfranco Ziccaro – Coordinatore dei Probiviri
Stefano Rovida
Igino Prearo
Segretario generale
Art. 17 – Segretario Generale
Il Presidente può nominare, anche tra i non Soci, un Segretario Generale, con le seguenti funzioni:

  • opera nei limiti del mandato conferitogli dal Presidente;
  • coadiuva il Presidente del quale attua le disposizioni;
  • sovrintende al funzionamento di tutti gli uffici e servizi dell’Associazione compresi quelli di natura economica e provvede al buon andamento di essi;
  • collabora alla gestione finanziaria e amministrativa dell’Associazione;
  • prepara il bilancio preventivo e quello consuntivo sotto la diretta responsabilità e sorveglianza del Presidente;
  • assiste alle riunioni del Consiglio Direttivo e alle Assemblee dei Soci.

Francesco Bazzarri

Tesoriere
Andrea Violetti
Comitato Tecnico Scientifico
Pierlorenzo M. Castrovinci – Giovanni Manca – Roberto Giacobazzi